SAGRA DELLE LEGUMINOSE 2018: LA STORIA

Torna ogni anno l’appuntamento dei Guamaggioresi con l’attesissima SAGRA DELLE LEGUMINOSE e in tutti gli  organizzatori si rinnova lo stesso timore: «chissà se abbiamo pensato a tutto», «speriamo che vada tutto bene»…

Da settimane il motore organizzativo si era messo in moto: predisposizione del programma, lista del necessario, contatti con i produttori locali, assegnazione di compiti e incarichi….  si va a fare la spesa, si prepara la campagna pubblicitaria (spot televisivo, locandine, ticket cena), si ricevono le prenotazioni….

C’è da fare per tutti!

E poi, finalmente, arriva il grande giorno ed eccoci qui: tutti in piedi prima dell’alba!

Ognuno sa cosa deve fare: ormai da sedici anni l’esperienza è collaudata.

I cuochi in cucina: c’è da spezzare la carne, tritare la cipolla, affettare la rucola e poi mettere tutto nei pentoloni. Qualcuno segue la cottura delle fave con la cotica di maiale; qualcun altro insaporisce i piselli con le salsicce ; qualcun altro ancora bada alle lenticchie.

Mmmmm…. Il profumo delle prelibatezze che gli chef della Pro Loco stanno cucinando si spande per tutto l’abitato di Guamaggiore!

Intanto nell’altra cucina, quella dei collaboratori più fedeli e preziosi Ugo e Maria Josè, si prepara la pastella per friggere più di 500 melanzane e 500 zucchine; si tritano gli ingredienti per insaporire la fricassea che solo la signora Maria Josè riesce a cucinare in modo così straordinario!

Nel frattempo l’altro gruppo dei volontari, dopo aver innaffiato il verde e ripulito il piazzale del Colle Santa Maria Maddalena, allestisce le tavolate: tutti in fermento sotto il sole di fine estate che sembra voler partecipare anche lui ai preparativi.

«Ma quest’anno per quanti prepariamo? Basteranno 500 posti a sedere?», «No!!! abbiamo già più di cinquecento prenotazioni e, come sempre, qualcuno arriverà all’ultimo momento… dai dai aggiungiamo ancora qualche posto!».

Non si scoraggiano i ragazzi! Ci sono anche tanti giovanissimi collaboratori, accorsi pure loro per dare una mano alla straordinaria macchina organizzativa della sagra  guamaggiorese tanto attesa.

Intorno al Colle Santa Maria Maddalena aleggia un profumo da far venire l’acquolina in bocca anche ai palati più difficili:  sulla brace l’invitante  spettacolo del fumo di salsiccia e carne arrosto!

Eh si! per tutta la giornata di sabato 1 settembre 2018 si è lavorato alacremente e senza risparmio da parte di nessuno: tutti vogliono dare il loro meglio perché la manifestazione riesca nel migliore dei modi.

Ed infatti tutto è andato alla grande! Ogni anno sembra aver raggiunto il massimo dei risultati ed invece, alla fine dei conti, si riesce a fare sempre meglio e di più.

Quella di quest’anno, a detta di tutti, è sicuramente la più riuscita delle sedici edizioni della “Sagra delle leguminose” realizzate a Guamaggiore dall’Associazione Turistica Pro Loco in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Alla fine sono arrivati ben più dei cinquecento commensali attesi. Il menù sfizioso dalle pietanze squisite, varie ed abbondanti, ha fatto colpo. Il servizio cordiale, celere ed impeccabile ad opera dei volontari della Pro Loco ha conquistato tutti. Serata divertente e coinvolgente grazie all’animazione di Paride & Esmeralda…

Tutto curato nei minimi particolari, tutto perfetto! Davvero un ottimo risultato! Sono giunti i complimenti da tutti per tutti e per tutto!

Durante la serata chi ha partecipato alla sagra ha anche potuto visitare la chiesetta campestre dedicata a Santa Maria Maddalena, resa singolare dal pozzo sacro di età nuragica visibile al suo interno.

Insomma nessuno è andato via deluso. Nessuno si è pentito di aver attraversato mezza Sardegna per raggiungere il piccolissimo paese nel cuore della Trexenta, ormai ovunque noto per la squisita ospitalità degli abitanti, per le prelibate tradizioni culinarie, oltre che per le tradizioni culturali ed artistiche.

I più soddisfatti fra tutti gli ospiti sono stati i fortunatissimi vincitori dei dieci premi messi in palio per la lotteria abbinata alla Sagra: dai vini “Barru” prodotti nelle vigne guamaggioresi, alla cena per due persone da “Jack & Maurin’s”; dal porchetto offerto dall’azienda Cappai alla fornitura di legumi offerta dalla Pro Loco; dalla lucidatura dell’auto offerta da Ninetto Congiu ai prodotti agroalimentari offerti dalla Goymaior; dalla macchina per il caffè al tablet…. Per finire con un magnifico primo premio: il fortunato vincitore ha portato via una bellissima TV.

Guamaggiore non si smentisce mai: dopo un’estate di gioiose serate trascorse al Colle Santa Maria Maddalena, con la Sagra delle leguminose si conclude in bellezza la stagione 2018 di “Stare insieme all’aperto”.

Grazie a tutti coloro che hanno in qualsiasi modo collaborato e contribuito a rendere grande, bello (e forse un po’ anche invidiato) Guamaggiore, il nostro piccolo ma dal cuore grandissimo paesello.

L’appuntamento è, come sempre, al prossimo anno.

 

 

Commenta